Volete sapere anche voi come indossare una stola a un matrimonio? Non è difficile. Tuttavia, abbiamo deciso comunque di darvi qualche consiglio e qualche idea da prendere in considerazione. Infatti, quando riceviamo un invito per una cerimonia di nozze, il primo pensiero è subito rivolto alla ricerca dell’abito che indosseremo. Non è vero?

Si sa che in queste occasioni si è sempre alla ricerca di un vestito che sia in grado di coniugare il giusto livello di eleganza con la nostra personalità. Va però considerato che spesso ciò che importa è saper scegliere i giusti accessori. Bisogna saper abbinare in modo sapiente scarpe, stola e borsa, e perfezionare il tutto con gioielli adeguati allo stile che si vuole esprimere!

Proprio la stola è un capo d’abbigliamento, spesso sottovalutato, che riveste un’importanza fondamentale per completare l’outfit da cerimonia. I motivi per cui si può ricorrere a una stola e i modi in cui può essere utilizzata sono molteplici. Per tale ragione, meritano una spiegazione adeguata!

Stola da cerimonia: quando va indossata?

Prima di dirvi come indossare una stola a un matrimonio, è utile parlare di quando è il caso di usarla. Si è detto che una stola completa l’abito, ma in realtà è molto più di questo. Infatti, l’uso è strettamente legato all’abito e persino alle circostanze, come ad esempio la stagione e il luogo della celebrazione.

Se il matrimonio si svolge in estate, sicuramente si opterà per un vestito che lascia le spalle scoperte, magari con delle scollature particolari che però non mettono da parte l’eleganza. In questo caso, soprattutto se la funzione si svolge in un luogo religioso, l’uso di una stola (o di un soprabito di altro genere) è praticamente d’obbligo.

L’uso della stola, però, non è limitato solo alla stagione calda. Essa può anche essere indossata in inverno. Per esempio, la stola in pelliccia è di tendenza e molto raffinata. Inoltre, si rivela certamente un buon riparo contro il freddo. Ma qual è il modo migliore per indossarla?

Come indossare una stola a un matrimonio: i consigli

Abbiamo parlato dell’uso della stola come simbolo di rispetto durante le funzioni e come riparo dalle intemperie. Naturalmente, essa può essere indossata persino come semplice “accessorio” per dare quel tocco in più al look scelto. A questo proposito, è utile sapere che non ci sono delle vere e proprie regole rigide sul suo utilizzo. Pertanto, chi vuole sapere come indossare una stola a un matrimonio deve considerare che chiaramente tutto dipende dal vestito che si indossa e dal proprio stile. In generale, però, possiamo annotare alcuni piccoli consigli sempre validi.

In primo luogo, è utile sapere che un abito in chiffon può essere completato da una stola di tessuto morbido e semitrasparente, tono su tono o di un colore che riprenda dei particolari del vestito. In questo caso si consiglia di adagiarla sulle spalle e racchiuderla in un fiocco posteriore. Si può anche optare per una stola a mantella, che aggiunge quell’ulteriore tocco di eleganza in più all’outfit.

Infine, se invece si sceglie un tailleur o una tuta elegante e si vuole capire come indossare una stola a un matrimonio, il consiglio è questo: si può utilizzare una stola per impreziosire la figura, adagiandola sul collo con i lembi pendenti sulla schiena. Farà la sua figura anche se si deciderà di appoggiarla su una spalla, creando un effetto bon ton e allo stesso tempo uno stile intramontabile. A voi la scelta!

Potresti essere interessato...

Estratto di matrimonio: a cosa serve?

Vorreste sapere cos’è l’estratto di matrimonio e a cosa serve? Sicuramente questa è una domanda ottima, alla quale abbiamo deciso di rispondere grazie a questa